Anche ai pensionati possono essere erogati prestiti

La vigente legge consente anche ai pensionati di contrarre prestiti presso una qualsiasi banca, rimborsabili attraverso una trattenuta sulla rata della loro pensione. A tale proposito l’INPS ha determinato le modalità e le condizioni che vanno osservate per la concessione di tali prestiti.

Condizione essenziale il fatto che che l’importo della rata non può oltrepassare un quinto della pensione percepita. Il pensionato può avanzare richiesta presso la sua banca o alla finanziaria intermediaria tenendo presente il fatto che la durata del contratto non può superare le 120 rate mensili che saranno rimborsate direttamente dall’INPS all’istituto creditore. Sono esclusi da questa opportunità i pensionati che riscuotono pensioni sociali, pensioni per invalidità civili, coloro che percepiscono assegni di sostegno al reddito, o di inabilità oppure quelli dedicati al nucleo familiare.

In tutti gli altri casi, il pensionato che vuole ottenere il prestito con la cessione del quinto deve avanzare richiesto all’INPS o alla banca convenzionata, la comunicazione di cedibilità dove sono indicati gli importi massimi della rata del prestito. Stesso documento sarà rilasciato in copia alla banca e/o finanziaria per stipulare. Dovendo cedere fino a 1/5 della propria pensione la rata dipende dall'entità della pensione percepita al netto delle trattenute previdenziali in modo da non intaccare l’importo della pensione minima che deve rimanere integra. L’INPS a tutela del pensionato e prima di concedere l’autorizzazione verifica alcune condizioni essenziali ossia se la banca o finanziaria dispongono di tutti i requisiti richiesti per legge, se il tasso applicato è inferiore al tasso soglia antiusura, che l’importo della rata non superi un quinto della pensione e che siano indicate nel contratto tutte le spese previste.

La stessa INPS ha provveduto a convenzionare alcune banche e finanziarie dopo aver accertato la bontà delle condizioni e garantito tassi più favorevoli rispetto a quelli di mercato.